Escursione in kayak a PORTO SELVAGGIO

L’escursione in kayak a PORTO SELVAGGIO è la nostra escursione più popolare in Salento, adatta a chi non è mai andato in kayak (leggi le più belle escursioni in kayak in Salento). Compreso nel prezzo c’è il Corso dI Avviamento al Kayak da Mare tenuto da un istruttore di 2° livello della Federazione Italiana Canoa e Kayak.

• COSTO: vedi calendario 
• DURATA: 3 ore
• DISTANZA: 6 km a/r
• DIFFICOLTÀ: facile

Cosa vedremo nell'escursione in kayak a Porto Selvaggio

L’escursione in kayak a PORTO SELVAGGIO è la nostra escursione più popolare, adatta a chi non è mai andato in kayak. Durante il percorso vi faremo vedere grotte e anfratti nascosti, tutti da esplorare! Passeremo sotto la Torre di S. Maria dell’Alto, lungo uno dei tratti costieri più alti della zona. Qui si trovano le grotte più belle del percorso. Questa escursione regala grandi emozioni e permette di immergersi nelle acque trasparenti della spiaggia in fondo alla Baia di Porto Selvaggio. Si può inoltre fare una passeggiata in pineta per ripararsi dal solleone, scattare fotografie e immergersi nelle acque fredde della sorgente. Sfrutteremo la prospettiva unica dal mare e la vicinanza alla costa che solo un kayak può offrire per visitare uno dei più bei tratti di mare del Salento Ionico! Durante il percorso in kayak, se il mare lo permette, entreremo nella stupenda Grotta Verde!

Partenza e arrivo dell’escursione in kayak a Porto Selvaggio

Il punto di ritrovo è situato presso lo scivolo del porto di Santa Caterina (link Google Maps) dove vengono messe le barche a mare.

 

Il Salento è sicuramente una delle mete vacanziere più amate d’Italia. Qui è possibile trovare splendide spiagge incontaminate, bagnate dal mare cristallino della Puglia. Una delle spiagge più rinomate e imperdibili durante un viaggio nel Salento, e probabilmente una delle più belle d’Italia, è Porto Selvaggio. Si tratta di un luogo a dir poco magico e immerso nella natura, che offre ai visitatori un paesaggio tra i più suggestivi di tutta la costa salentina.

Il Parco naturale di Porto Selvaggio

Porto Selvaggio si trova a Nardò, comune in provincia di Lecce tra Gallipoli e Porto Cesareo. L’area, già dal 1980, è un Parco naturale istituito dalla Regione Puglia che comprende 432 ettari di costa, di cui 268 di pineta. La pineta che circonda la spiaggia è infatti ciò che rende la riserva di Porto Selvaggio un luogo unico e rilassante: i pini sono stati piantati negli anni Cinquanta grazie a fondi statali. Il centro del Parco naturale è la piccola spiaggia di ghiaia e ciottoli che ogni anno attira molti turisti. Il mare è cristallino e delimitato da una bassa scogliera sui due lati. La particolarità di questa spiaggia è data anche da una corrente di acqua dolce fredda che arriva direttamente nella baia. Oggi il Parco è costituito da oltre 1000 ettari di terreno ed è tutto da scoprire.

La spiaggia di Porto Selvaggio

La baia di Porto Selvaggio, che dà il nome all’intero parco, è la più celebre e frequentata, soprattutto nella bella stagione. Dall’ingresso, percorrendo il sentiero nella pineta per circa 20 minuti giungerete alla spiaggia fatta di sassolini e scogli. La vista è incantevole e la baia è perfetta per prendere il sole e fare bagni, mentre se volete fare tuffi dagli scogli il consiglio è quello di allontanarvi un po’ dalla spiaggia, dove l’acqua tende a essere piuttosto bassa.

La Grotta Verde

La più bella grotta della costa di Porto Selvaggio! Non sempre accessibile per via del basso ingresso impraticabile in caso di onda, è una grotta stupenda! La luce che filtra attraverso l’apertura subacquea le dà il colore verde che la contraddistingue. Dall’esterno è quasi impossibile da scorgere, ma dentro è ampia e permette a più kayak di entrare e di girarsi per riuscire.

La Torre di S. Maria dell’Alto

La Torre di S. Maria dell’Alto è una torre costiera del Salento situata in località Santa Caterina. Posta a circa 60 m s.l.m., circondata da una fitta pineta, venne edificata nel XVI secolo con funzioni difensive per rendere più sicure le coste della penisola salentina.

Itinerario dell'escursione in kayak a Porto Selvaggio

Il nostro Regolamento e le risposte alle più comuni domande che ci vengono rivolte.

Le escursioni si prenotano direttamente sul sito. Il pagamento va effettuato contestualmente con Paypal, Bancomat o Carta di Credito.

E’ previsto un rimborso del 100% solo in caso di cancellazione da parte del cliente con almeno 24 ore d’anticipo. Qualsiasi cancellazione effettuata con meno di 24 ore di anticipo dalla data dell’escursione non dà diritto a rimborso o credito e l’intero costo dell’escursione verrà accreditato.

Fino a 24 ore prima della partenza si ha diritto alla modifica gratuita della prenotazione. Non è possibile modificare la propria prenotazione quando mancano meno di 24 ore alla partenza. La modifica consiste nella cancellazione della prenotazione esistente (che verrà automaticamente rimborsata) e nella prenotazione di una nuova escursione tra quelle disponibili in calendario.

In caso di condizioni meteo avverse, ci riserviamo il diritto di annullare l’escursione fino a 2 ore prima della partenza. La comunicazione avverrà tramite email. Per tale motivo si prega di verificare sempre la presenza di nuovi messaggi nella propria casella email. E’ ovviamente previsto un rimborso completo del biglietto. Pioggia leggera, previsioni di tempo variabile, nuvole sparse, vento leggero o alte temperature non sono motivi accettati per ottenere il rimborso in caso di cancellazione da parte del cliente. E’ possibile verificare previsioni meteo accurate sul nostro sito a questa pagina.

Nella scheda “Descrizione” di ogni escursione troverete il link di Google Maps al luogo d’incontro prestabilito. In ogni caso, per qualsiasi problema nel raggiungere il luogo prestabilito, è possibile comunicare con noi tramite Whatsapp.

Le nostre escursioni sono fatte per essere svolte da chiunque, soprattutto dai neofiti. Le percorrenze sono relativamente corte e non si richiedono abilità o forza particolari. Ciononostante sono richiesti una buona forma fisica ed un peso tassativamente minore di 100Kg. L’istruttore si riserva il diritto di verificare il peso dei partecipanti e di impedire la partenza a chi pesa 100Kg o più. Nessun rimborso è previsto in questo caso.

L’età minima per poter partecipare alle escursioni è di 6 anni. Fino al compimento del 12° anno di età i bambini dovranno andare in un kayak doppio assieme ad un adulto accompagnatore. Dai 12 anni in su non ci sono limiti. Ricapitolando:

  • 0-5 anni: NON può partecipare
  • 6-11 anni: può partecipare solo se accompagnato da un adulto in un kayak doppio
  • dai 12 anni in poi: può partecipare senza alcuna limitazione

L’adulto che accompagna il bambino in kayak dovrà avere una più che buona forma fisica che gli permetta di condurre un kayak doppio (più lungo e pesante) da solo.
Il costo del biglietto per un bambino ha un costo inferiore rispetto ad un adulto. Per tale motivo l’istruttore si riserva il diritto di controllare prima della partenza un suo documento d’identità che l’adulto è perciò tenuto a portare con sé.
Nel caso in cui si riscontrasse una età diversa da quella dichiarata in fase di prenotazione o non compatibile con la partecipazione all’escursione, l’istruttore si riserva il diritto di richiedere un’integrazione del costo del biglietto o di impedire la partenza. Nessun rimborso è previsto in quest’ultimo caso.

Oggetti raccomandati

  • Crema solare
  • Acqua in bottiglia piccola (da mettere sotto l’elastico d’avanti al sedile)
  • Farmaco antinausea (da prendere prima dell’escursione se si soffre di mal di mare)

Abbigliamento consigliato

  • Costume da bagno
  • T-shirt
  • Scarpette da scoglio (scarpe chiuse che si possono bagnare in alternativa). Ciabatte e infradito sconsigliate
  • Cappello
  • Occhiali da sole con cordino di sicurezza

Gli oggetti di valore non ingombranti come portafogli, cellulari e chiavi auto saranno custoditi dalla guida mentre una piccola borsa o uno zainetto potrà essere riposto nei gavoni dei kayak o nell’auto della guida. Attenzione perchè nei gavoni lo zainetto potrebbe inumidirsi o bagnarsi e l’auto non è custodita.

Il corso di avviamento iniziale, prima dell’escursione, ha il compito di rendere tutti, in special modo i neofiti, in grado di condurre un kayak con le capacità minime richieste per lo svolgimento dell’escursione. Può capitare tuttavia che, nonostante il corso di avviamento e le indicazioni in acqua dell’istruttore, non si raggiungano le capacità minime richieste per lo svolgimento dell’escursione. Può capitare per esempio un’insufficienza nell’equilibrio che causa ripetuti ribaltamenti o nell’esecuzione della pagaiata circolare per far cambiare direzione al kayak. Purtroppo in un’esperienza di gruppo l’istruttore in acqua non può dedicare molto tempo ad una persona eventualmente in difficoltà poiché durante questo tempo l’intero gruppo rimane senza guida ed un tempo maggiore metterebbe a rischio la riuscita dell’escursione per l’intero gruppo. In questi casi, ad insindacabile giudizio dell’istruttore in acqua, non sarà possibile partecipare all’escursione e la persona verrà accompagnata al punto di partenza. E’ previsto un rimborso del 50% del costo del biglietto.

Per mancato raggiungimento del numero minimo di persone, ci riserviamo il diritto di annullare l’escursione fino a 2 ore prima della partenza. La comunicazione avverrà tramite email. Per tale motivo si prega di verificare sempre la presenza di nuovi messaggi nella propria casella email. E’ ovviamente previsto un rimborso completo del biglietto.

You can send your enquiry via the form below.

Escursione in kayak a PORTO SELVAGGIO
× Whatsapp